Volvo Ocean Race: Vestas incagliata sul reef, gli altri nella bonaccia

Volvo Ocean Race: Vestas incagliata sul reef, gli altri nella bonaccia

Volvo Ocean Race ad alta tensione. Se a tenere banco è l’incredibile naufragio di Team Vestas su un reef a 215 miglia NE da Mauritius, la testa della flotta a circa 2200 miglia dall’arrivo di Abu Dhabi lotta nei venti leggeri in una vera e propria partita a scacchi, tra tratti a vista e separazioni rischiose come quella di Mapfre.

L’equipaggio di Team Vestas ha lasciato l’atollo di St Brandon dove hanno vissuto 48 ore da naufraghi, per essere trasportato a Mauritius. Le cause dell’incidente verranno presto illustrate dal managment Volvo Ocean Race, ma l’impressione è. anche in base alle prime dichiarazioni di Nicholson, che si tratti di un errore umano. Anche ai migliori e ai velisti di grande esperienza come ne ha Vestas può succedere.

Lo spettacolo, anche drammatico come in questo caso, insomma non manca a quest’edizione della Volvo Ocean Race, che si conferma come un mix perfetto di avventura umana e regata estrema. La Volvo Ocean Race, come ha recentemente dichiarato un veterano come Ken Read, è una regata che ti cambia la vita, nel bene  e nel male. Ne vedremo ancora delle belle, questo è certo.

Autore

Articoli Correlati